Womens Cup MILAN TERZO POSTO CON IL BRIVIDO. 

Condividi l'articolo

 

MILAN TERZO POSTO CON IL BRIVIDO.
Un buon Milan quello visto nella finale terzo posto della Womens cup che si sta giocando oggi a Zurigo in Svizzera.
Le rossonere sfidano proprio le padrone di casa, partita che e iniziata alle 11 del mattino.
Le ragazze di Ganz entrano in campo con la testa giusta,  subito in vantaggio con un 1-2 fumineo, al minuto 8 e capitan Giacinti che apre le marcature e poco dopo al 12′ ci pensa pensa la finlandese Nora Heroum ad indirizzare la partita sul binaro rossonero.
18′ Punizione Milan che prova uno schema ma il tiro seguente finisce tra le braccia del portire svizzero.
Quattro minuti dopo e ancora il Milan ad avere un occasione con Bergamaschi, ma il portire dello Zurigo nega il goal all’ala rossonera.
33′ Lo Zurigo prova ad uscire dalla propria metà campo ma questa volta é l’ estremo difensore rossonero a dire di no.
Prima frazione che si chiude con la squadra milanese che gestise il possesso palla e si va al riposo sul 2-0.
Secondo tempo con il Milan che fa la partita e chiude tutti gli spazzi sia in difesa che in mezzo al campo.
Al 61′ trova la rete Bergamaschi che dopo aver rubato palla a meta campo si invola sulla fascia destra e insacca e fa 3-0.
Tanti cambi sia da una parte che dall’altra per dar a tutte la possibilita di mettere minutaggio nelle gambe.
Finale con il brivido in casa Milan,  all’86 palla persa nella tre quarti rossonera che da modo allo zurigo di far partire l’azione e segnare il gol del 3-1.
Tre minuti dopo lo Zurigo vuole provare a portare la partita in parità, altra palla persa nel centrocampo del Milan, dopo un lascio che ha scavalcato la difesa, l’attacante svizzero si trova a tu per tu con Zanzi e mette dentro la rete del 3-2.
Dopo 93′ il direttore di gara dice che può bastare cosi, Il milan vince la seconda partita del pre campionato, una prova tutto sommato buona, ma Ganz ha ancora del lavoro da fare prima dell debutto in campionato il 14 settembre contro la Roma.
Credit Foto AC Milan Twitter
Salvatore Giuffrida