SERIE A FEMMINILE: Una Roma “non bellissima” torna a vincere

Condividi l'articolo

Parola d’ordine: Vincere!

 

Dopo due sconfitte consecutive, la Roma è chiamata al riscatto. L’avversario di turno è il Tavagnacco.

La coach Bavagnoli deve reinventare il centrocampo vista l’assenza di Manuela Giugliano per
infortunio; dentro dunque la brasiliana Andressa che agisce in posizione di trequartista centrale.

Le giallorosse partono subito forte e dopo soli dieci minuti è proprio la rientrante stella brasiliana a siglare il goal del vantaggio, con sinistro centrale ma potente su calcio di rigore. Il Tavagnacco non riesce a reagire e subisce
il raddoppio della scatenata Elisa Bartoli.

 

La Capitana giallorossa, dopo aver procurato con un grande spunto il rigore che è valso l’uno a zero, riesce a girare in rete una palla respinta malamente dalle avversarie. Bastano dunque quattro minuti alla Roma per portarsi sul due a zero ed amministrare senza patemi il primo tempo.
Nella ripresa i ritmi si abbassano: degne di nota sono la traversa colpita da Bonfantini, alcune parate di
Capelletti che evitano un passivo peggiore e le giocate “a tutto campo” di Andressa.

 

Al “Tre Fontane” finisce due a zero con il Tavagnacco che resta ancora a secco di vittorie e penultimo in classifica con soli due punti in otto gare. Dopo il poker subito dalla Juventus, Betty Bavagnoli aveva chiesto una reazione e reazione è stata. Una Roma non bellissima vince  mostrando personalità ma soprattutto si riavvicina ai piani nobili della Serie A considerate le contemporanee sconfitte di Fiorentina e Milan che ora distano rispettivamente uno e due punti.

La corsa per la qualificazione alla prossima Champions è dunque riaperta e lo splendido rientro dell’ex attaccante del Barcellona non può che far sperare i giallorossi, Andressa Alves da Silva, o più semplicemente Andressa, è pronta a trascinare la squadra.

Di Consalvo Alfonso

Foto: Giulio Tiberi

Translate »