SERIE A FEMMINILE-“Juventus Women – Caruso: il futuro di Arianna”

Condividi l'articolo

Si dice che il mondo appartenga ai giovani. Si parla spesso di futuro, a volte con ragionevole ottimismo ed altre intravedendo all’orizzonte nubi fosche.

Tuttavia per alcune il domani è decisamente roseo. Ciò è quanto potrebbe affermare, con certezza, Arianna Caruso, centrocampista della Juventus Women che sabato scorso, al Sinergy Stadium di Verona, ha battezzato con un gol la sua settantacinquesima presenza in maglia bianconera.

Un traguardo importante festeggiato con la rete del definitivo 0-2 che ha permesso alla truppa allenata da Rita Guarino di superare le scaligere.

Arianna Caruso, classe 1999, nata a Roma, è una giocatrice assai utile e funzionale all’undici juventino. Abile nel ruolo di mezzala, la numero 21 bianconera riesce anche ad interpretare al meglio il ruolo di attaccante, affiancando Cristiana Girelli. Il suo è uno spirito combattivo e propositivo. Brava in fase di interdizione, Caruso è altresì abile all’interno dell’area di rigore, annoverando un fiuto del gol di tutto rispetto.

Il suo esordio in *Serie A Femminile* avvenne nella stagione 2014/2015 con addosso la casacca della Res Roma. A seguire, nel 2017, venne ingaggiata dalla Juventus Women, con la quale, come sottolineato in precedenza, ha raggiunto quota 75 presenze, vantando, altresì, la conquista di 3 scudetti, una Coppa Italia ed una Supercoppa Italiana.

Arianna Caruso – PH Giuseppe Fazari

La sua voglia di imporsi, poi, la si può notare in ottica Nazionale azzurra. Con la compagine allenata dalla c.t. Milena Bertolini, Arianna Caruso vanta 3 apparizioni, ultima delle quali lo scorso 7 marzo 2020, in occasione dell’Algarve Cup, quando la juventina scese in campo durante il match vinto dall’Italia per 0-3 nei confronti della Nuova Zelanda.

Anche in questo caso il futuro è dalla parte di Arianna Caruso, la quale mira a diventare una pedina imprescindibile per Milena Bertolini, puntando a scalare gerarchie. Le stesse gerarchie che vorrà scalare nella Juventus, assumendo i panni di titolare inamovibile.

In entrambe le circostanze la concorrenza è folta e agguerrita, tuttavia la giocatrice romana dispone di un temperamento ragguardevole oltre che di una qualità tecnica sopraffina. L’impegno non le manca, così come la costanza. Il gol messo a segno sabato contro l’Hellas Verona in occasione della sua presenza numero 75 in bianconero è testimonianza che il domani di Arianna si preannunci fantastico.

Arianna Caruso – JuventusWomen – Credit Photo Giuseppe Fazari

La numero 21 della Juventus ha la fortuna di allenarsi quotidianamente, fianco a fianco, con giocatrici di elevato livello, le migliori nel nostro Paese, e tutto ciò non può che esserle d’aiuto per una crescita esponenziale.

Il futuro parla per lei. La stagione è iniziata al meglio con un gol in quella che è stata una giornata importante e significativa per Arianna. Segni del destino? Probabilmente sì per chi appare a tutti gli effetti una predestinata.

 

Lorenzo Cristallo

Translate »