Serie A Femminile Juventus “Tutta la voglia di Rita Guarino”

Condividi l'articolo

 

Ieri, sfogliando i social, mi è comparsa una foto di Rita Guarino, allenatore della Juventus Women, con scritto questa didascalia:” Sabato 22 agosto, dopo 182 giorni, torneremo finalmente in campo per la prima partita ufficiale della stagione. Buon campionato a tutti!!!”.

Tre punti esclamativa e tanta voglia di tirare un sospiro di sollievo. Lasciarsi alle spalle il periodo più nero e complesso nella storia recente del calcio femminile. Questo perché dopo l’exploit azzurro nel Mondiale in Francia, uno stop ha severamente messo a rischio la crescita e lo sviluppo di un movimento in progressiva espansione.

Certo, se si fosse proseguito nel completare le 6 giornate di campionato oltre al recupero tra Milan e Fiorentina, sarebbe stato meglio, ma così non è stato. Eppure la speranza di Rita Guarino è che finalmente torni a sorgere il sole.

Il sole sorgerà. Sorgerà fra 3 giorni, sabato 22 agosto, per l’appunto, nel penultimo weekend dal sapore prettamente estivo. Un semaforo verde simbolico e significativo, un semaforo verde che lasci presagire che il peggio sia passato o che comunque ci sia la ferma volontà di riannodare il filo con tutto ciò che è stato sino al febbraio scorso.

Di tempo n’è passato. Sono volate via dichiarazioni, dietrofront e qualche polemica di troppo. Ora, però, è tempo di tornare in campo, di tornare a respirare il profumo dell’erba, di parlare di risultati sportivi, di analizzare prestazioni, di ammirare le giocate delle varie protagoniste.

Rita Guarino augura il meglio per tutti, perché come è noto nel calcio femminile è elevato il senso di unione e di solidarietà, per poi, però, osservare con attenzione il proprio orticello, quell’orticello bianconero che riguarda la Juventus, la squadra che ha un titolo da difendere, vale a dire quello di campione d’Italia.

La Juventus Women è la grande favorita, considerando la struttura societaria di cui può avvalersi e soprattutto del parco giocatrici a disposizione.

Le bianconere rappresentano la squadra da battere, la compagine leader in un torneo che si preannuncia entusiasmante e combattuto. Nulla è scontato, quindi. Rita Guarino lo sa bene. Le sue calciatrici dovranno conquistarsi la gloria sul campo, provando ad ottenere risultati di prestigio al cospetto di avversarie che non cederanno il passo nemmeno di un millimetro.

Ma per fortuna si tornerà a parlare di questo. Di gare, di vittorie, di sconfitte, di delusioni e di sorprese. Il messaggio di Rita Guarino è chiaro ed inequivocabile: ancora pochi giorni e si alzerà il sipario sul torneo di  A femminile.

Dopo la lunga attesa, dopo la pandemia, dopo un inverno interminabile.

Per fortuna sarà così, per fortuna il calcio femminile tornerà a correre verso un futuro ambizioso e tutto da scrivere.

 

Lorenzo Cristallo

Credit Ph  Giuseppe Fazari

Translate »