SERIE A FEMMINILE – ASROMA : “NUOVO ANNO, VECCHIA STORIA”

Condividi l'articolo

Si aspettava una crescita,

Bavagnoli, tattica, ma soprattutto mentale.

La coach giallorossa resta invece molto delusa dalla prima esibizione delle sue ragazze, che mostrano esattamente gli stessi pregi e difetti della passata stagione. La Roma si presenta con un undici collaudato, con l’unica novità di Lazaro, schierata centravanti, e Serturini in panchina.

Il primo tempo è dominato a livello tecnico, anche con un interessante tentativo, spesso riuscito, di Gegenpressing. Eppure la cattiveria davanti non è molta, a parte Lazaro che fa un bel gol di testa su cross di Erzen al 20’ e corre per tutto il campo, risultando la migliore fra le sue. Le neroverdi producono soltanto una mischia a seguito di una palla sporca gettata in aerea. Poi, nel secondo tempo, l’involuzione, che in nessun modo la coach riesce a interrompere. Non appena la squadra perde il dominio del centrocampo e del possesso palla, va in difficoltà cronica. La mente non può non tornare alla rimonta subita a Milano da 0-2 a 3-2, negli ultimi venti minuti. La Roma appare incapace di uscire e ripartire quando le avversarie mettono la partita sul ritmo e sulle palle scaraventate in area. Il Sassuolo fa tantissimo e merita il pareggioDopo due clamorosi salvataggi sulla linea, al 61’ e al 62’, prima di Pettenuzzo e poi di Bartoli, al 67’ Dubkova va via sulla sinistra e crossa, l’anticipo di Valeria Pirone è perfetto.Non bastano i cambi, Serturini, vicina al gol con un diagonale, Greggi, Andressa, non si riprende in mano il gioco.

La linea difensiva, in questi casi, dovrebbe salire di più e rischiare con il fuorigioco. Si è visto, ormai che la Roma a difesa schierata non è efficace. Quello che manca, se si vuole giocare in quel modo, è più forza muscolare a centrocampo. Si perdono quasi tutti i tackle e i duelli aerei. Le opzioni per il futuro, nell’opinione di  chi scrive sono due: si interviene sul mercato comprando una o due incontriste a centrocampo, oppure si gioca rischiando sempre, per fare un gol in più, ma senza abbassare la linea. Cosa possono scorgere di buono i tifosi giallorossi? Paloma Lazaro su tutto, poi se si vuole, le statistiche. Nelle prime due stagioni, la Roma era stata sempre stata sconfitta all’esordio, quest’anno esce con un punto. Aspettiamo tempi migliori, del resto, questo è il grido, ormai quasi sommesso, del mondo.

 

Pietro Secchi

 

As Roma Femminile Twitter

Translate »