Seria A, Bianconere “Campionesse d’Inverno”!

Condividi l'articolo

 

 

Allo Juventus Training Centre di Vinovo, la Juventus Women batte la Pink Bari di Mimmo Caricola.

È stato un buon inizio di weekend per Sara Gama e compagne che all’ora di pranzo di sabato scorso sono diventate campionesse d’inverno con una giornata di anticipo. La squadra piemontese ha infatti ottenuto 28 punti su 30 a dispozione, mantenendo una media perfetta,  con 32 gol realizzati e 6 gol subiti in 10 partite di campionato.
Sabato contro le pugliesi, Guarino schiera una squadra propositiva e offensiva con la recuperata Barbara Bonansea già dal primo minuto, e dopo pochi minuti le padrone di casa si rendono subito pericolose e aggrediscono le avversarie.
Al 20 arriva il gol meraviglioso di Valentina Cernoia, su assist di Bonansea, tira violentemente sotto la traversa.
Dopo venti minuti di dominio bianconero, arriva la rete del raddoppio siglata da Aurora Galli: azione in profondità sulla destra, assist di Pedersen per la centrocampista pavese, che con un tiro preciso, secco e chirurgico infila la palla sotto l’incrocio dei pali.
Il Bari nn riesce a reagire e nei secondi 45 minuti è la squadra di Vinovo a a gestire e a vincere la 9 partita in campionato da inizio stagione.

Guarino su Twitter «Sono fiera e orgogliosa di questa stagione, è stato un anno da incorniciare, straordinario. Lo chiudiamo con tre titoli e con sole vittorie in casa. Rimanere in testa con 5 punti di vantaggio prima della pausa è un risultato importante»

A fine match il gruppo ultras di Dominio Bianconero ha festeggiato il compleanno e il primo posto in classifica delle proprie beniamine con bibite e vivande. Ogni domenica infatti questi ragazzi con maltempo o meno, si riuniscono per incitare Sara Gama e campagne sia nelle partite casalinghe sia in nelle trasferte più lontane.
Oltre ai sostenitori bianconeri si sono aggiunte le ragazze della Juventus che hanno brindato ai progressi settimanali del quasi ottenuto “professionismo”. Ormai ci siamo quasi.

Luca Patrucco

Credit Foto Twitter R. Guarino

Translate »