Milena Bertolini: Esempio per le future generazioni che in lei vedono la realizzazione di un sogno

Condividi l'articolo

 Ex difensore centrale in carriera, oggi è commissario tecnico della Nazionale Italiana di calcio femminile.

Nata negli anni 60 dove non era facile il mondo del calcio, dove tutto era prettamente maschile è ad oggi una Donna  affermata,  ex assessore allo sport, tecnico federale che ha studiato sul campo step dopo step da calciatrice fino a scalare le gerarchie in un mondo maschile.
 Lunedì 16 settembre c ‘è stato il riconoscimento della Gazzetta, Milena Bertolini è la “Reggiana dell’Anno 2019” la targa del premio istituito dalla Gazzetta di Reggio è stata consegnata mercoledì mattina nella sala consigliare del municipio di Correggio, città dove risiede la Bertolini.
Un premio dato da fatica, sudore, lavoro e soprattutto di passione: quella passione che ti guida nelle scelte anche le più difficili.
Una carriera piena, recentemente un nuovo libro a raccontare questo mondo. Per gli amanti del calcio femminile il suo primo libro “Giocare con le TETTE” è stato emblematico per dare risposta ai pregiudizi maschilisti ed una riflessione sul sessismo che c’è nel mondo dello sport ed in particolare del calcio.
Una denuncia contro il sistema calcio ed alcuni suoi interpreti, raccontata con ironia”, si legge nella prefazione del testo.
In questi ultimi periodi un altro libro della Mister Nazionale “Quelle che il calcio” proprio sull’esperienza Mondiale.
Milena Bertolini ha ripercorso quattro decenni Su questo ultimo libro, da poco dato alle stampe, in merito Bertolini ha detto: “E’ un volume che parla di queste ragazze che hanno contribuito a portare l’Italia al Mondiale dopo 20 anni. Si racconta anche di quanto è accaduto fuori dal rettangolo verde in questi decenni, delle discriminazioni che il movimento ha dovuto subire “.
Foto: Gazzetta di Reggio
Translate »