Condividi l'articolo

La Roma Femminile viene sconfitta dalla Juventus capolista in trasferta nella quarta giornata di ritorno nel campionato di Serie A.

«Sono felicissima di aver segnato. Era fondamentale vincere questo scontro diretto, e siamo state molto brave e tener testa ad una squadra che gioca un ottimo calcio. L’abbiamo fatto da grande squadra». queste le dichiarazioni a caldo a fin match della Bonansea autrice del goal che ha cambiato le sorti della gara.

Con questo successo nel posticipo della 15a giornata della Serie A femminile, le bianconere mantengono salda la vetta della classifica a +4 sul Milan. Grande tensione nell’aria di Vinovo per il big match tra Juventus e Roma, con le bianconere chiamate a vincere dopo i successi di Milan e Fiorentina. Di fronte le Giallorosse reduci da 5 risultati utili consecutivi e, soprattutto, da 3 vittorie su 3 nel 2019. La partita inizia mostrando una maggiore personalità del gruppo bianconero rispetto al giovane 11 della Roma. La squadra di Rita Guarino costruisce occasioni soprattutto sfruttando gli esterni e la velocità di Bonansea che confeziona la chance più ghiotta dopo un tocco di prima di Aluko, con una conclusione di destro ben neutralizzata da Pipitone. La Roma cerca di sorprendere le bianconere con ripartenze veloci guidate dai due giovani talenti Bonfantini e Serturini, ma la difesa della Juve è  sempre molto attenta. Il primo tempo si conclude sullo 0-0 con la Juve più propositiva ma non particolarmente pericolosa e con la Roma brava a gestire la pressione. Nel secondo tempo le bianconere spingono di più e, complice l’infortunio subito da Di Criscio in uno scontro con Girelli, l’allenatrice della Roma Betty Bavagnoli si trova costretta ad effettuare il secondo cambio obbligato inserendo Lipman, centrale difensivo. L’ingresso a freddo dell’ex Manchester City consente a Barbara Bonansea di anticipare l’inglese su un pallone che sembrava innocuo. La numero 11 bianconera si libera per il destro e in diagonale batte Pipitone per l’1-0 della Juventus al 64′. La Roma reagisce e si crea due potenziali occasione su calcio di punizione sprecate prima da Bernauer e poi da Serturini. Escono comunque a testa alta le ragazze di Bavagnoli, cresciute molto nell’arco del campionato e capaci di tenere testa alla prima della classe. Con questo successo, invece, la Juventus si conferma prima in classifica con 40 punti, tenendo a distanza le inseguitrici, in attesa del prossimo scontro diretto fra due settimane contro il Milan sempre a Vinovo.

Fonte: Sport Skly.it
Foto:Juventus.com

 

 

Translate »