Bilancio molto positivo e bene augurante per il Mondiale che inizierà in Francia fra meno di due mesi, alla cui fase finale l’Italia femminile mancava da vent’anni.

 

Il vero valore aggiunto è l’atteggiamento delle azzurre, l’entusiasmo e lo spirito di gruppo

Questo è il valore aggiunto che potrebbe risultare fondamentale per centrare gli ottavi di finale al Mondiale, il primo obiettivo dell’Italia. Che, inserita nel Gruppo C, nel girone dovrà fare i conti con due squadre superiori a livello di ranking Fifa, Australia e Brasile. Il match d’esordio sarà contro le “Matildas” australiane, numero 6 del mondo, il 9 giugno a Valenciennes, a seguire il 14 la debuttante Giamaica, pericolosa per spregiudicatezza ed entusiasmo, e chiusura il 18 giugno contro la corazzata Brasile, 10ª nel ranking , finalista al Mondiale 2007 e due volte argento alle Olimpiadi 2004 e 2008. Nelle cui attacco milita Marta, forse la più forte calciatrice di tutti i tempi con i cinque Palloni d’oro. Accedono agli ottavi le prime due classificate dei sei gironi, più le quattro migliori terze.
Fonte:Gazzetta.it
Foto: Cristiana Girelli FB