Asfissiante pressing dell’ Atalanta nega alla Roma l’aritmetica conquista del quarto posto

Condividi l'articolo

E’ terminata tre a zero per l’Atalanta Mozzanica  il match disputato al Tre Fontane di Roma, doppietta di Kelly e  gol di apertura di Martinovic che ha segnato proprio nel del primo tempo.

La Roma ha cercato di riprendere la partita nel secondo tempo, anche con mosse e cambi di coach Bavagnoli che ha cercato di cambiare qualcosa per dare maggiore freschezza, una Roma che ci aveva abituato a ribaltoni nel secondo tempo, che ci aveva abituato a cambiare il risultato proprio nel secondo tempo, purtroppo proprio in questa occasione non ce l ‘ha fatta.Dunque non è riuscita a chiudere in anticipo questo percorso in serie A conquistando il  quarto posto aritmeticamente, la Roma ci riproverà nel prossimo match contro il Milan.

E’ stata una partita complicata un risultato anche forse pesante per quello che abbiamo visto di solito  in campo per la Roma,il difensore Di Criscio commenta ” per come abbiamo approcciato la partita e per le difficoltà che abbiamo avuto è il risultato più giusto,non siamo riuscite ad imporre il nostro gioco,abbiamo tenuto troppo le distanze lunghe e non siamo riuscite a fare ciò che il Mister aveva chiesto e purtroppo è andata così, ci siamo spinte in avanti per cercare di pareggiare e abbiamo subito le loro ripartenze.”

Continua Federica:”Il pressing dell ‘Atalanta è stato asfissiante per quasi i novanta minuti,sapevamo che loro avrebbero puntato molto sull’aggressività, le avevamo studiate e avevamo visto la loro crescita , non siamo riuscite a salire e giocare sulle seconde palle, la difficoltà è stata proprio trovare linee di passaggio per poi arrivare in porta. Abbiamo creato occasioni da gola ma siamo state poco ciniche nel realizzarle .

Ora  bisogna archiviare velocemente questa sconfitta perché mercoledì si rigioca contro il Milan e servirà una ROMA totalmente diversa!

 

Foto : Fabio Cittadini

Translate »